Ultima modifica: 24 Gennaio 2016
Sicurezza > Piano di evacuazione

Piano di evacuazione

I possibili rischi

Gli eventi che potrebbero richiedere l’evacuazione parziale o totale da un edificio sono i seguenti:

  • Incendi che si sviluppano all’interno di un edificio scolastico
  • Incendi che si sviluppano nelle vicinanze della scuola o di un edificio confinante
  • Terremoto
  • Crolli dovuti a cedimenti strutturali della scuola o di edifici contigui
  • Inquinamenti atmosferici dovuto a cause esterne, se viene accertata da parte delle autorità competenti la necessità di allontanarsi dall’edificio scolastico piuttosto che rimanere all’interno
  • Allagamento dovuto a scoppio di tubature
  • Ogni altra causa che venga ritenuta pericolosa

Emanazione dell’ordine di evacuazione

Premesso che chiunque è tenuto a segnalare la situazione di pericolo, l’ordine di evacuazione sarà emanato dal Dirigente scolastico o dal collaboratore scolastico designato attraverso il suono della campanella.

Il suono della campanella sarà intermittente e ripetuto per un certo periodo inequivocabile. Qualora dovesse verificarsi la mancanza di energia elettrica, i collaboratori scolastici comunicheranno l’ordine di evacuazione a voce aula per aula in tutto l’edificio o con l’utilizzo del megafono.

Compiti

  • Il docente presente in aula, in caso d’evacuazione, guiderà i propri alunni fuori dall’edificio seguendo la via di fuga prevista e raggiungendo il punto di raccolta stabilito, (giardino esterno all’edificio scolastico).
  • I collaboratori scolastici in servizio si atterranno ai compiti a loro assegnati: allarme, apertura delle porte, sostegno agli alunni disabili, chiusura del gruppo delle classi (saranno gli ultimi ad uscire) .
  • Il personale incaricato del primo soccorso sarà pronto ad accogliere all’aperto eventuali infortunati.
  • Chiunque dei presenti non abbia diretta responsabilità sulle operazioni, connesse all’evento, assisterà e vigilerà sugli alunni nei luoghi di raccolta ed eviterà di intervenire di propria iniziativa a meno che non intervengano eventi imprevisti da gestire con attenzione ai pericoli e buon senso.

Per gli alunni

Gli alunni, informati e formati dagli insegnanti dovranno attenersi a semplici ma chiare regole di comportamento.

Specificatamente verranno individuati per ogni classe:

  • 2 alunni apri fila
  • 2 alunni chiudi fila
  • 2 alunni per sostegno a compagni disabili

Decalogo

Alla diramazione del segnale di allarme gli ALUNNI devono:

  • INTERROMPERE subito ogni attività;
  • LASCARE TUTTO: libri, cappotti, … ;
  • INCOLONNARSI vicino al compagno che precede
  • RICORDARE di non spingere, non gridare, non correre;
  • SEGUIRE la segnaletica
  • RISPETTARE le precedenze stabilite per l’uscita;
  • ASCOLTARE con attenzione gli ordini impartiti che verranno diramati;
  • NON STACCARSI MAI  dal gruppo-classe;
  • RAGGIUNGERE la zona di raccolta assegnata;
  • MANTENERE sempre la CALMA.

 Modalità di evacuazione

Tutti i docenti dovranno:

  • Accertarsi che sia affisso all’interno della porta delle proprie aule la planimetria del piano su cui è stata evidenziata con colore l’aula in cui ci si trova, il percorso di esodo più veloce e l’uscita assegnata.
  • Sistemare i banchi delle aule in modo da non ostacolare un esodo veloce.
  • Far conoscere agli alunni le procedure di evacuazione
  • Attenersi scrupolosamente alle istruzioni di sicurezza affisse alla porta dell’aula in cui ci si trova al momento dell’emanazione dell’ordine di evacuazione.

Istruzione di sicurezza

Al momento dell’allarme:

SQUILLO INTERMITTENTE = ORDINE D’EVACUAZIONE

  • Mantenere la calma
  • Interrompere ogni attività
  • Portare con sé il registro di classe con il modulo di evacuazione (il registro va sempre portato nell’ambiente in cui si fa attività)
  • Seguire le vie di fuga indicate
  • Raggiungere il punto di raccolta
  • Fare l’appello degli alunni verificando le presenze
  • Far pervenire al responsabile  della sicurezza  il modulo d’evacuazione compilato. (Il modulo va tenuto sempre nel registro)
  • L’alunno disabile deve chiudere la fila accompagnato dall’insegnante di sostegno se presente, da un collaboratore scolastico e dai ragazzi incaricati.

 

CHIUNQUE

presente nell’edificio scolastico, verifichi la presenza di fumo o elementi che possono creare una situazione di rischio per la sicurezza, deve avvertire il responsabile o referente della sicurezza o il suo sostituto.

 

IMPORTANTE

il referente della Commissione Sicurezza ha il compito di:

  • assicurarsi che in tutti i plessi ci sia il piano di evacuazione aggiornato e la piantina della scuola con il percorso evidenziato in caso di evacuazione
  • che in tutte le classi vengano appese le istruzioni di sicurezza
  • informare i docenti supplenti e invitarli a leggere le istruzioni affisse
  • assicurarsi che tutti i docenti informino gli alunni delle procedure e comportamenti da adottare in caso di evacuazione
  • far pervenire a tutti i docenti il modulo da compilare in caso d’evacuazione da tenere nel registro



Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi