Ultima modifica: 24 Gennaio 2016
Il libro del mese > Giugno 2015

Giugno 2015

SCARPE VERDI DI INVIDIA. Una storia per dare un calcio al bullismo

 

Copertina scarpe verdi di invidiaTroppo presto per parlare di bullismo alla scuola dell’infanzia? Forse sì, ma sicuramente non è troppo presto per parlare di educazione emotiva, di capacità a raccontarsi e di  accoglienza di ciò che viene raccontato. Non è troppo presto per parlare di valorizzazione della diversità come risorsa, di cooperazione in alternativa alla competizione;  di senso di inadeguatezza, impotenza e vergogna, perché i bambini non diventino, come dice Pellai stesso,”tante isole disperse, ognuno nel proprio fazzoletto di acqua”. Non è troppo presto per parlare di interesse e gusto della conquista, di regole e norme civili che non siano solo una questione di forma, ma che facciano parte di un progetto educativo; di giustificazioni, banalizzazioni, minimizzazioni… E’ proprio a partire dalla prima infanzia che si pongono le basi per una buona relazione col proprio sé e con gli altri ed è proprio a partire da questa buona relazione che si possono fornire a bambini ed adolescenti gli strumenti utili non solo per sapersi difendere dal bullismo ma anche e soprattutto per la formazione di una personalità forte ed equilibrata che difficilmente diventa bersaglio del bullismo e al contempo non ha bisogno della prepotenza per affermarsi o nascondere le proprie paure interiori. 

 

 

                                                                                             Alberto Pellai (psicoterapeuta e scrittore)

 

 

 




Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi