Ultima modifica: 25 Gennaio 2021

Infanzia

PREMESSA

La scuola dell’infanzia si connota come la prima scuola in cui si pongono le basi per consentire un primo apprendimento e una buona relazione con figure di riferimento quali le insegnanti. A tal fine le modalità operative scelte offrono continue occasioni di confronto, di scambio di opinioni con particolare rilievo alle emozioni dei bambini che saranno gradualmente in grado di riconoscere, esprimere e gestire.
Compito della scuola è quello di saper compiere scelte educative e metodologiche fondamentali in piena condivisione con la famiglia, organizzare e descrivere l’intero percorso formativo del bambino durante il quale si intrecciano gli insegnamenti, i saperi, i processi cognitivi-relazionali.

Il Patto di Corresponsabilità Educativa, mette in evidenza il ruolo strategico che può essere svolto dalle famiglie nell’ambito di un’alleanza educativa che coinvolga la scuola, gli alunni e i loro genitori, ciascuno secondo i rispettivi ruoli e responsabilità e si distingue dal Regolamento d’istituto, che ha invece lo scopo di definire i comportamenti consentiti e vietati nell’organizzazione scolastica.

Questi sono gli impegni reciproci e condivisi che rendono la nostra scuola un’esperienza indispensabile per la formazione di personalità adulte, di cittadini e cittadine consapevoli:

Si stipula il seguente Patto di Corresponsabilità̀ Educativa, con il quale

L’istituto si impegna a:

  • Presentare in modo chiaro il Piano dell’Offerta Formativa (PTOF).
  • Comunicare nel corso dell’anno scolastico tutte le informazioni necessarie segnalandone tempestivamente qualsiasi variazione assicurando agli alunni ambienti sicuri e sani segnalando agli organi competenti le necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria.

 

 

Le Docenti sono responsabili del progetto formativo e della proposta didattica della scuola.

Quindi si impegnano a:

Creare un “ambiente di apprendimento”, dove ogni alunno possa essere protagonista e costruttore delle proprie conoscenze e possa sentirsi riconosciuto/a, sostenuto/a e valorizzato/a.

Consolidare l’identità, la conquista dell’autonomia, il riconoscimento e lo sviluppo delle competenze, l’acquisizione delle prime forme di educazione alla cittadinanza a partire dalle prime esperienze di convivenza all’interno della scuola.

  • Progettare e realizzare ambienti educativi secondo scelte progettuali e modalità di intervento capaci di orientare al gioco, alla creatività all’attenzione dei ritmi individuali del bambino.
  • Motivare i bambini a relazionarsi aiutandoli a scoprire e valorizzare le proprie competenze sociali e comportamentali.
  • Promuovere abilità di base consolidando le competenze di ogni singolo bambino al fine di renderlo capace di orientarsi e fruire di saperi e conoscenze.
  • Creare un clima di reciproca fiducia, favorendo la collaborazione dei genitori nel rispetto reciproco dei ruoli, per lavorare insieme al fine di realizzare un efficace percorso formativo rivolto agli alunni.
  • Elaborare la programmazione didattica e informare le famiglie del percorso di lavoro e degli obiettivi stabiliti.
  • Organizzare tempi e spazi adeguati per creare un ambiente didattico e relazionale positivo che garantisca il benessere psico- fisico e lo sviluppo delle potenzialità di ogni bambino.
  • Attraverso consolidate modalità d’integrazione e inclusione riconoscere ed agevolare la peculiarità dei bambini diversamente abili affinché possano acquisire autonomia nell’ambiente, socializzare e stare con gli altri, collaborare con i compagni, sviluppare creatività e fantasia e al meglio le proprie potenzialità.
  • Promuovere la diversità come ricchezza.

 

 

 

 

 

I Genitori sono responsabili del percorso di crescita dei loro figli e figlie e devono aiutarli a sentirsi capaci di apprendere.

Quindi si impegnano a:

  • Conoscere e rispettare l’organizzazione scolastica, i regolamenti di istituto.
  • Garantire la frequenza scolastica e la puntualità del figlio/a limitando assenze, ritardi ed uscite anticipate solo alle situazioni di reale necessità.
  • Acquisire le informazioni relative al PTOF e alla programmazione di plesso.
  • Partecipare alle assemblee di sezione.
  • Controllare sempre le comunicazioni.
  • Comunicare e giustificare tempestivamente le assenze effettuate.
  • Collaborare con la scuola nell’azione didattica e formativa, in particolare nel:

seguire il percorso scolastico del figlio/a.

  • Stimolare la conquista dell’autonomia, consapevoli della sua importanza in relazione allo sviluppo della propria identità.
  • Fornire ai docenti tutte le informazioni ritenute utili per una maggiore conoscenza dell’alunno.
  • Accogliere in modo sereno e positivo le comunicazioni dei docenti, collaborando in modo sinergico ad aiutare l’alunno a raggiungere gli obiettivi proposti.
  • Stimolare il proprio figlio/a  a :
    • Portare il materiale occorrente.
    • Mantenere un comportamento corretto ed educato in ogni momento della vita scolastica.
    • Utilizzare correttamente le strutture, gli oggetti e gli arredi della scuola.
    • Avere rispetto di tutte le persone che operano nella scuola.

 

 

Tutte le parti si impegnano a “collaborare attivamente” per la formazione educativo- didattica del proprio figlio.

 

Il presente Patto educativo, sarà sempre consultabile sul sito dell’istituto www.gorgoscuola.edu.it ,

è accettato e condiviso dalle componenti interessate attraverso sottoscrizione dello stesso nella domanda di iscrizione alla scuola dell’infanzia.




Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi